Prepper.it fa uso di cookies classificati come "strettamente necessari" alla navigazione. Se continuate nella navigazione del sito acconsentite all'utilizzo degli stessi

 

Forum

Il migliore kit di sopravvivenza fai da te

Di più

Nessuna App eBay definita nella configurazione KunenaLe maschere sono del modello pieno facciale TR82 con filettatura standard EN148/1 e filtri polivalenti, non sono maschere militari sono semplici maschere da lavoro, non mi ricordo dove ma le ho acquistate online.
Per l'impianto fotovoltaico che ho chiuso in una valigetta di alluminio rigida (ma volendo potrebbe essere integrato con lo zaino) ho scelto un pannello policristallino da 10W con centralina e una batteria da 7Ah 12V, ho messo due fusibili tra il pannello e la batteria e l'altro tra la batteria e il cavo di uscita che ho terminato con 2 faston in modo da collegarci diversi apparecchi, presa USB per ricarica telefono o alimentazione radio, luce a led (ricavata da una barra led da 60cm tagliata e ricomposta a sezioni di 10 cm). E un piccolo impianto portatile di certo non ci mandi la tv, primo perché non ha l'inverter, secondo perché sia il pannello che la batteria hanno poca potenza, comunque è una fonte di elettricità autonoma e trasportabile visto che pesa un paio di kg.

Tornando al discorso è chiaro che più equipaggiamento riesci ad avere e meglio è ma una situazione d'emergenza spesso è tale proprio perché è improvvisa quindi in caso non avessi tempo di recuperare lo zaino o comunque sul lungo periodo diventa necessario saper accendere un fuoco, sapersi costruire un arma o una rete etc etc... e ti assicuro che anche a casa non è affatto facile.


L'uomo saggio prepara la guerra in tempo di pace.
Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita
#56298

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

Grazie per le info, molto interessanti soprattutto per la maschera antigas, in effetti laddove sia difficoltoso reperire filtri batteriologici (NBC, ricordi di naia) anche un filtro per il fumo o sostanze come l'ammoniaca (vedi lacrimogeno) può tornare utile.
Concordo e sottoscrivo lo spinoso argomento che lega l'attività prepper al survivor e che nonostante mi affascini lascia spazio a tante lacune, sicuramente dovute alle mie esperienze, e dubbi. Comunque l'attività prepper senza necessità di paure catastrofiche potrebbe essere una materia interessante nelle scuole, uno stile di vita, un pensiero che ti mantiene presente nella realtà. Se vogliamo potremmo definirlo un riappropriarsi di un istinto (più ragionato) di sopravvivenza. E come la mettiamo con la legge di murphy? ha ha ha Immagina che l'unico bunker che hai stivato di provviste salta per aria, l'auto cui hai fatto da pochi giorni la revisione ti lascia a piedi, e lo zaino di sopravvivenza se lo è sbrindellato il tuo cagnetto quando lo facevi arrabbiare ha ha ha. Scherzo penso che un po' di umorismo serva.

#56302

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

packleader ha scritto: Ragazzi scusate ma secondo me non ci siamo...

Parto dal ditolo del post: non esiste "il migliore". Esiste al massimo quello che ti è servito quella volta e si è dimostrato utile sul campo.
Purtroppo tutte le volte che si analizza sto argomento saltano fuori solo lunghe e discutibili liste della spesa e nulla più.

Ci sono troppe cose fondamentali che mancano, e non parlo di oggetti:
- scopo
- scenario
- obiettivo
- capacità personali (e anche i limiti nel caso)

Una volta chiariti questi si può passare a valutare il resto.




Esatto... ad esempio si può riconoscere...


A : Livelli di Cooperazione :

1) Ci si trova da soli senza alcun aiuto
2) Ci si trova in presenza di altri di buonafede
3) Ci si trova in presenza di altri anonimi
4) Ci si trova in presenza di altri in malafede


B : Livello di Tempistica :

1) In pochi minuti bisogna trovare / raccogliere l’indispensabile
2) Si ha almeno 10 / 15 minuti di agio per trovare ciò che serve
3) C’è una o più ore per predisporre il necessario
4) Si ha un giorno o più per sistemare il proprio kit


C : Livello di durata d'Autonomia :

1) Serve l’indispensabile solo per pochi minuti o ore
2) Servirà tener il kit per svariate ore
3) Servirà aver con sé il kit da uno a qualche giorno max.
4) Il kit servirà per tempo imprecisato ma senz'altro molto lungo


D : Livello di Spostamenti :

1) Serve l’indispensabile collocato in postazione fissa vicina
2) Servirà tener il kit per camminare pochi Km. ( fino a 15 )
3) Servirà aver con sé il kit per camminare o spostarsi con veicoli per molti Km.
4) Il kit servirà per fare lunghi viaggi


E : Livello di Oggettistica tecnica o di soccorso :

1) " Il minimo che dia il massimo " , per usi generali ( minimo peso ed ingombro )
2) Oggettistica di uso generale ed al più qualcosa di tecnico
3) Attrezzature di carattere tecnico ma non specialistico
4) Oggettistica prettamente tecnica / specialistica


Altra domanda capitale è se si pensa che possa servire difendersi
da qualcosa in particolare ( e qui è un capitolo tutto a parte ).


Va da sè che se non si ha cooperazione o se si intende fare un lungo
viaggio le necessità e le risorse indispensabili saliranno esponenzialmente
a seconda dei giorni di necessità, perchè non è detto che si parta al
massimo del vigore fisico e nelle migliori circostanze.

Se anche solo si cambia una variabile tra le poche presentate sopra
tutto il B.O.B. può subire una riconfigurazione generale.

Dopo questa piccola disamina il kit B.O.B. che farò io sarà - credo - adatto
per queste necessità :

A : Ci si trova da soli senza alcun aiuto
B : In pochi minuti bisogna trovare / raccogliere l’indispensabile
C : Servirà aver con sé il kit da uno a qualche giorno max.
D : Servirà tener il kit per camminare pochi Km. ( fino a 15 )
E : Oggettistica di uso generale ed al più qualcosa di tecnico


In tal caso i Kg. massimi che non voglio superare ( cibo compreso ) sono
10 / 15 max. sulle spalle ( non facile ! ), o il triplo se si sta in auto.

Un piccolo trucco utile è quello di aver oggetti che facciano più
funzioni utili al contempo.


:)

Fateci sapere le vostre configurazioni !

#58181

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

complimenti per il bel thread aperto, me lo sono letto tutto!

Complimenti a: BITOLS :-) a LUDO per la lista, a PACKLEADER, P.P. per le osservazioni

Provo ad accodarmi al thread, sviluppando ed espandendo il topic ragionando delle funzioni di un BOB/EEK



Bug Out Bag
- scopo: risorsa d'emergenza disponibile 24/24H stoccata in auto, ottimizzata per fronteggire catastrofi naturali ed umane non terminali supponendo che l'auto non sia distrutta o rubata o non si sia stati derubati del proprio Bag Out Bag E si disponga anche di un ridondante Emergency Escape Kit (che resterebbe inutilizzato)
oppure
risorsa d'emergenza disponibile 24/24H stoccata in auto, ottimizzata per fronteggire catastrofi naturali ed umane non terminali, supponendo che al momento della detonazione dell'evento si sia fuori di casa, impossibilitati a rientrare nel proprio alloggio, trovandosi nella situazione di disporre solo dell'uso della propria auto.
- scenario: catastrofi naturali ed umane non terminali in un contesto cooperativo con soccorso esterno disponibile dopo 24H
- obiettivo: utilizzare la propria auto, impiegando solo le risorse del B.O.B. per raggiungere un luogo sicuro, quindi se necessario gestire le prime 24 ore della propria emergenza, in attesa d'essere soccorsi

IMHO un B.O.B. deve sostenere almeno una persona per 24H, io l'ho assemblato seguendo queste necessità:

. funzione d'accendere un fuoco x scaldarsi in un contesto umido e freddo (1)
. funzione di fornire un riparo provvisorio dalle intemperie (2)
. funzione di dormire al caldo (3)
. funzione di avere dei vestiari, calzature aggiuntive e/o sostitutive e ricambi intimi puliti (4)
. funzione medica (5)
. funzione almeno di reidratazione (6)
. funzione di comunicazione: mezzi idonei a ricevere e comunicare la propria posizione (7)
. funzione d'orientamento ( 8 )
. funzione di tool tuttofare d'emergenza (9)

quelli in corsivo, sono dotazioni massime del B.O.B. che non ho voluto gestire, sia per ridurre le spese, le esigenze di spazio, il timore che il caldo estivo del bagagliaio rovini il materiale che è costantemente stoccato in auto!.

(1) perchè se è estate e fa caldo ;-) non frega a nessuno accendere un fuoco per scaldarsi e passare la notte, quindi: fiammiferi, cotone idrofilo esca, stufa pirolotica ed alcool etilico, accendino svedese, candele, disporre almeno di un dispositivo che possa offrire effetto lente per accensione solare d'emergenza diurna.
(2) dotazione minima: coperta termica sfruttando il fuoco acceso, massima dotazione=tenda
(3) dotazione minima: coperta termica, dotazione massima=tenda+sacco a pelo+coperta termica+coperta di lana
(4) scarpe pesanti asciutte, mutande, calzini, camiciole, pantaloni, camicia, maglione
(5) dotazione minima: detergere e disinfettare e medicare i tagli e fasciare slogature, massima dotazione=disporre d'antibiotici ad ampio spettro, stecche per gestire fratture, antibiotici forti specifici per morso antivipera.
(6) dotazione minima=0.75 litri d'acqua potabile, massima dotazione=oltre ad 1 litro d'acqua, un kit di potabilizzazione a tubo, pasticche potabilizzazione, pentola per far bollire acqua, amuchina e dosimetro.
(7) dotazione minima: fischietto (audio), massima dotazione=mezzi di comunicazione audio, visivo, onde radio ossia fischietto, 2 torce a dinamo, fumogeno, radio AM/FM, radio-ricetrasmittente, dotazioni di conoscenza del codice morse/alfabeto icao
( 8 ) dotazione minima: bussola e mappa e monocolo tattico, dotazione massima=dispositivo GPS
(9) dotazione minima: tagliare (coltello), trasportare (corda robusta) scavare con una vanga ripiegabile: dotazione massima=tagliare, trasportare,scavare, riparare (scotch, teli di plastica, conoscenza di nodi)

Totale peso del mio Always Ready Survival Kit 18kg (tenda ed acqua inclusa) + 4.7kg di EEK

poi mi sono assemblato anche un Emergency Escape Kit, per una persona per 24H-72H d'autonomia, ragionando in tutt'altro modo:

=> l'Emergency Escape Kit è un dispositivo di back up che può offrire una parziale ridondanza dei rischi gestiti nel B.O.B. ossia: EEK copre alcuni rischi già fronteggiati dal B.O.B. garantendo un backup, EEK copre altri rischi non gestiti dal B.O.B. ma EEK non copre tutti i rischi affrontati dal B.O.B. perchè l'Emergency Escape Kit non è un B.O.B.

=> l'Emergency Escape Kit non copre tutti i rischi gestiti del B.O.B. perchè EEK deve essere più leggero e più facilmente trasportabile.

- scopo: back up parziale minimo, disponibile 24/24H sotto il letto di casa, ottimizzato per fronteggire catastrofi naturali ed umane non terminali, supponendo d'uscire vivi di casa in caso d'emergenza, avendo estratto in tempo da sotto il letto l'Emergency Escape Kit, ma scoprendo d'essere stati spossessati sia della propria auto quanto del proprio Bag Out Bag che era posto nel bagagliaio auto.
- scenario: catastrofi naturali ed umane non terminali, in un contesto prossimo a WWROL, con un soccorso esterno/Exctraction point a vari chilometri di distanza
- obiettivo: camminare a piedi, scantonando centri abitati, per raggiungere un luogo sicuro/Exctraction point distante vari kilometri, gestendo con l'EEK le prime 24-72 ore della propria emergenza in un contesto a rischio e prossimo a WWROL

ho ritenuto essenziali queste funzionalità di un EEK

. funzione d'accendere un fuoco x scaldarsi in un contesto umido e freddo (a)
. funzione di fornire un riparo provvisorio dalle intemperie (b)
. funzione alimentare (c)
. funzione di reidratazione (d)
. funzione di comunicazione: mezzi idonei a ricevere e comunicare la propria posizione (e)
. funzione d'orientamento (f)
. funzione di tool tuttofare & grave emergenza (g)

(a) perchè se è estate e fa caldo ;-) non frega a nessuno accendere un fuoco per scaldarsi e passare la notte quindi ho ritenuto essenziale i fiammiferi, cotone idrofilo esca, stufa pirolotica ed alcool etilico, candele.
(b) coperta termica
(c) una colazione, un pranzo, una cena 24H autonomia = un sostegno alimentare calante al giorno 72H autonomia
(d) una borraccia con 1.2 litri d'acqua (presto aggiungerò un tubo potabilizzatore)
(e) fischietto uso diurno, usare il fuoco per segnalazioni luminose notturne
(f) bussola e mappa
(g) se ci si trova a dover usare l'EEK che è un backup minimale del BOB allora è un'emergenza grave, per cui (tagliare) disporre di una mannaia da macellaio per il chopping, un coltello a lama bloccante, sono esigenze indispensabili oltre ad una mini vanga in acciaio da giardinaggio (scavare) per costruire una buca dotata di riparo. Tutti strumenti che potrebbero anche trasformarsi in armi improprie :-P quindi è la ragione per cui tengo l'EEK in casa, sotto il mio letto, non nel bagagliaio della mia auto!

Totale peso del mio Emergency Escape Kit 4.7 kg

Difetti dell'EEK:
I dispositivi di sicurezza personale possono essere carenti ed inadeguati ad un mondo prossimo a WWROL, ma IMHO poi il problema sarebbe risolto in modo gratuito, raggiungendo la base OTAN più vicina :-P

p.s.
1-Pensavo d'aggiungere un rotolo di nastro adesivo tipo quello da pacchi al B.O.B. ma non ho idea di come reagirà dopo più di un anno di bagagliaio dell'auto, esposto ad alte temperature estive. C'è qualcuno che ha già provato a lasciare nel bagagliaio dell'auto, del nastro adesivo per più di un anno, con l'auto martoriata da un'incudine solare, per vedere che ne è rimasto del rotolo di scotch?!

2-Che cosa potrei togliere e/o sostituire nell'EEK per guadagnare spazio se volessi aggiungere un trening + un paio di scarpe da trekking?

#58451

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

Scusate, ma se siete qui per discutere e per parlare, è per farlo all'interno di questa comunità
Vi pregherei di non mettere link a progetti esterni, o per lo meno sarebbe carino almeno chiedere prima...
Certo di una vostra comprensione e adesione

#58452

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

Grazie Chip per l'esauriente tua trattazione, ragionata e bene esposta. Se posso, do solo due pareri in merito, considerali questi soltanto come semplici punti di vista o suggerimenti, non sono critiche né dei " puntigliosi " verso quanto hai scritto, cosa che reputo interessante.

Da qualche anno faccio prove sul mantenere oggetti " pro-BOB " nel bagagliaio dell'auto in qualsiasi stagione ; difatti ne ho uno sempre in auto, tre a casa, uno in altra locazione extra-abitazione.

In auto... solo una parola : non c'è verso di conservare le cose integre, in estate, se si sta nei parcheggi all'aperto. Le batterie si guastano presto, l'acqua si appesta, i disinfettanti evaporano e perdono il loro valore di disinfezione ; le candele si sciolgono, i nastri adesivi di qualsiasi tipo colano e si rattrappiscono ; i contenuti gassosi di accendini e spray diventano pericolosi. Risultano integri solo oggetti secchi, duri, inerti, mai alimentari né diremmo con deperibilità a temperature oltre 30 gradi costanti. Stufo di buttare via mezzo zaino ogni volta a fine stagione... adesso lascio al minimo questa scorta ( da Maggio a Settembre ) e rinfoltisco il tutto da fine Settembre a fino Aprile, laddove so per certo che l'auto non farà effetto-serra e le temperature dentro resteranno umanamente accettabili per le cose stivate. Abito nel nord Italia ma, in estate, l'auto nei parcheggi tocca comunque punte di temperatura interna - nell'abitacolo - da 50 a oltre 60 °C... figuriamoci cosa succede per svariati giorni a ciò che sta stivato nel baule. Ho rovinato in tal modo perfino uno zaino da caccia perché la gomma interna si è come sciolta e rattrappita, sbriciolata, avvinghiando ed appiccicando gli oggetti stivati con ordine all'interno... :-(

Quindi in estate ho in auto un kit minimo, togliendo il secondo kit che gli sta a complemento ( il quale lo rimetterò dall'autunno, a seguire ).

Manca imho ( secondo me ) tra gli oggetti che hai citato : carta igienica, un powerbank per radio / telefono / torce ecc. , fascette da elettricista, radioline, un Bivvy come quello della SOL, cordame, tante borsette grandi, di plastica grossa e resistente ( usabili in 100 contesti differenti ), una torcia frontale seria ed una lineare seria ( son del parere che le torce a dinamo - sia come generale fabbricazione che come usabilità in condizioni di alta criticità e pericolo - al 99% siano pressoché tutte delle gran ciofeche, se si usano - dico davvero - in un ambiente di alto pericolo, tra paesaggi after-boom ( catastrofici ) e a rischio di facili cadute e infiltrazioni di acqua ). Non dico questo senza nozione dacché dal 2010 con altri amici facciamo raduni settimanali per testare e redigere recensioni su diversi modelli di torce che le Case Costruttrici ci mandano prima che vengano, esse, immesse sul mercato ; da betatester posso dirti che tra una comune torcia a dinamo ed un modello commerciale serio - non a dinamo - ci passa la differenza come tra il monopattino e la Porsche, parlando di reale uso pratico.

La fruizione dell'automobile - in condizioni di estrema crisi / catastrofi - sarà pressoché impossibile da usarsi per molto : basta che una strada abbia un posto di blocco, tanta neve, una frana, una semplice colonna o una transenna fatta dai centri sociali e si resta appiedati : se poi da lì si hanno 20 kg. da metter sulle spalle per scappare facilmente si diverrà lenti e vulnerabili col passare dei primi 5 km. di viaggio. Quindi è logico predisporsi ad usar l'auto ma, ancor di più ( sempre e solo imho ,-) ), ad abbandonarla nel giusto modo ove convenga, usandola al più solo come provvisorio posto-letto da occultare, possibilmente, magari tra caseggiati o luoghi secondari.


Se a qualcuno interessa... spiegherò il perché della mia avversione alle così tante decantate " torce a dinamo " in fatto di survivalism ; fatemi sapere grazie :-) .

#58454

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

ciao P.P.

Ottimo post, ho letto tutto!.

Allora, sono più di 2 anni che ho un B.O.B. nel bagagliaio dell'auto, ogni anno lo tiro fuori per dare un'occhiata all'attrezzatura ed ho visto che:

1-le pile per la radiolina am/fm le cambio una volta ogni 3 mesi ;-) e va bene così

2-le candele, la scatola dei fiammiferi, resistono perfettamente a due anni di stivaggio nel sacco dentro al bagagliaio auto! Sono dentro il sacco, chiuse dentro una busta di plastica, e poi dentro una scatola.

3-Sì, non ho messo accendini, proprio perchè alla lunga perdono il combustibile!.

4-lo zaino in auto non si rovina! basta prenderne uno di media qualità: non di nylon e non di plastica, poi è utile coprirlo con un parasole per auto oppure stivare ad esempio le calzature (per evitare che il caldo dell'auto le deformi o le scolli) dentro una ghiacciaia termica portatile dismessa, non serve raffreddarla, le ghiacciaie hanno un'inerzia termica notevole.

5-Nell'EEK non c'è carta igienica, ma fazzoletti di carta :-) Avevo messo il link alla lista nella mia bloggata, esponendo però la logica della lista sul forum.

6-non ho messo torce nell'EEK ma in effetti, Sì! hai ragione!, direi che è una buona idea aggiungere una piccola torcia a dinamo.

7-le torce a dinamo le comprai negli anni ottanta, funzionano perfettamente e non danno problemi! basta dare loro un paio di smanettate che immediatamente fanno luce. Sono un po' rumorose e scomode, perchè devi usare i muscoli dei diti per avere luce, ma per il resto sono hardware perenne!. Le torce a pile consumabili sono bidoni: plastichette che si rompono con facilità inoltre se rimani senza energia sei fritto. Le torce ricaricabili sono bidoni, prima o poi le pile soffriranno d'effetto memoria. Poi cmq il mio cellulare NGM voyager ha funzione di pila ;-) in teoria anche di mappe GPS ma purtroppo non riesce a prendere i satelliti GPS quindi da questo punto di vista è inutile!.

8-il power bank per radio e telefoni non serve a nulla :-) imo perchè in caso di crisi le reti mobili collassano. Al più una radioricetrasmittente sarebbe utile, ma la normativa attuale prevede il patentino, tasse, esami... Tutte cose che puoi bene o male anche rinunciare avendo un fischietto tattico (bussola, temperatura, lente, fischietto) ed una mappa.

9-il B.O.B. è strumento primario per affrontare i rischi di catastrofi naturali ed umane non terminali in un contesto cooperativo con soccorso esterno disponibile dopo 24H. Se ti capita che sei a casa, prendi l'EEK e vai in macchina e ti allontani da casa. Se ti capita che sei fuori casa e non puoi tornare a casa, hai sempre con te in auto un B.O.B.

E' utile, perchè il B.O.B. se ben attrezzato può dare una mano anche in altri contesti: ad esempio anni fà in Sardegna è affogato un uomo con il figlio, chi si era fermato non aveva in auto una banale corda Rotcho da 250kg. Il suv dell'improvvisato soccorritore non aveva verricello ed in paese nessuno si è mosso per dare una mano al tizio che era rimasto impantanato. Quando poi qualcuno si è smosso, il tizio ed il figlio erano già affogati. Se il buon samaritano con il SUV avesse avuto un B.O.B. con una rotcho da 250kg, avrebbe risolto in un attimo il problema. Certo l'auto rimaneva nel fiume, ma almeno non affogava nessuno...

10-L'EEK è back up parziale minimo del B.O.B. e ti permette di avere qualcosa su cui contare sia in catastrofi naturali ed umane non terminali in un contesto cooperativo con soccorso esterno disponibile dopo 24H dove però l'auto te l'ha portata via il terremoto o l'uragano. L'EEK è la tua ancora di salvezza in caso di catastrofi naturali ed umane non terminali in un contesto near WWROL con un soccorso ritardato nel tempo e nello spazio. Certo nell'EEK non ci sono sistemi di difesa adeguati ad un WWROL ma io sono fortunato e vivo vicino ad una base OTAN ;-) e lì di cose ne hanno tante, in caso di nuovo medioevo le basi OTAN diventerebbero importanti HUB.

11-che ci fai con tanto cordame, tante borsette grandi, di plastica grossa e resistente in un contesto ?!

12-Non sono troppo in accordo :-) con le tue valutazioni sull'auto.
In caso di catastrofi naturali ed umane non terminali in un contesto cooperativo con soccorso esterno disponibile dopo 24H ;-) l'auto diventerebbe un importante bene di rifugio, se dentro ci trovi un B.O.B. allora le prime 24 ore di crisi le trascorri meglio di altri.

In caso di catastrofi naturali ed umane non terminali in un contesto ostile quasi WWROL ma sapendo che esisterebbe un soccorso esterno disponibile dopo 24H o distante geograficamente, ;-) è vero l'auto potrebbe diventare un bene d'uso incerto, oppure è possibile che rimanga sotto un palazzo/dentro un fiume od in fiamme. Per questo ho creato un EEK avrei meno di 10km da percorrere a piedi in 24 ore. 18kg non sono tanti da portare in spalla, ovviamente non ci si può correre i 100metri. Per fare jogging 4.7kg vanno bene e 18kg di zavorra :-) no. Ma la questione diventerebbe più un problema piano di fuga in rapporto al contesto tattico, ossia su come tracciare un tragitto in assenza d'informazioni certe su come scantonare i guai oppure i quartieri più a rischio, per raggiungere l'Exit point.

In caso di catastrofi terminali, non credo ci siano utili consigli da dare :-) Vedi thread WWIII & Guerre Puniche II

p.s.
Se non sganciate il link per cortesia, espongo lista e contesti per come gli intendo io: Always ready survival kit è poi il link su cui ho già chiesto un parere sul BOB in altro thread.
Sull'EEK l'upgrade del BOB è la breve lista che ho compilato nel sacco che tengo in casa, sotto il letto :-) Non vendo niente e non faccio spam, nel blog ho commentato anche qualche acronimo prepper e messo qualche filmato per i meno esperti (cioè io, ad uso mio)

#58457

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

Ho buttato giù un memorandum sulle mie Tecniche di stoccaggio di un B.O.B. nel bagagliaio auto, sono lieto di condividerle con voi. Per la mia lista, funzionano ;-) bene: non garantisco per altre liste con cose deperibili od infiammabili e declino ogni responsabilità di ogni uso od uso improprio nel mettere cose deperibili od infiammabili nel bagagliaio auto, lasciando l'auto sotto il solleone! :-)

Con due anni d'esperienza ho visto che ;-) è utile:

1-revisionare una volta all'anno, tutto l'equipaggiamento, per valutarne lo stato qualitativo e mantenerne così l'efficienza eventualmente lavando indumenti od aggiungendo o sostituendo cose con oggetti di pari qualità e materiale ma meno voluminosi e più leggeri.

2-conservare con Tecnica della matrioska avvalendosi di contenitori plasticosi utili ad andare in microonde.
I fiammiferi nuovi, chiusi nella loro scatola di cartone, messi dentro una busta di plastica chiusa con elastico/ferretto plasticoso, collocati dentro ad un contenitore plasticoso di quelli che vanno anche in microonde, il tutto messo dentro una tasca dello zaino. Lo Zaino cinturato e protetto da un classico parasole argenteo per cruscotti, con il B.O.B. collocato nel bagaliaio auto, dove ovviamente non batte il sole in modo diretto.

Stessa cosa per candele, radiolina AM/FM con cuffie, posate di plastica, kit d'emergenza x auto.
Ho evitato come la peste gli accendini, pechè come ha detto benissimo P.P. anche gli ottimi BiC poi si scassano e diventano pericolosi, rilasciando il combustibile.

Alcool Etilico: io ne ho usato 100ml come combustibile d'emergenza per la stufa pirolotica e l'ho stoccato così:
Bottiglietta di vetro (ho riciclato quella della lozione dopobarba) poi ho sigillato sul vetro (prima d'applicare il suo tappo a vite) una pellicola cuki trasparente, poi ho avvitato il tappo, poi ho imbustato tutto dentro ad una busta di plastica biodegradabile che ho sigillato a mano con un ferretto plasticoso. Quindi ho collocato il tutto, dentro il barattolo pirolitico, la circoferenza stretta e la busta plasticosa rendono il vano sicuro anche agitandolo e senza rischi di rotture accidentali. Poi il barattolo pirololitico è finito dentro ad una tasca dello zaino. Zaino che è protetto da un classico parasole argenteo per cruscotti, il B.O.B. è collocato nel bagaliaio dell'auto, dove ovviamente non batte il sole in modo diretto.

Per il resto, non ho usato cure particolari, tranne penso come fate tutti voi, non mettere mai le cose alla rinfusa nel sacco ma stivare le cose in proprie buste di plastica chiuse (vestiario, ricambi intimo, sacco a pelo, coperta di lana) evitando così che possano bagnarsi, nel caso che dentro al sacco possa filtrare acqua dall'apertura superiore per pioggia).

3-Stoccaggio particolare di materiali particolarmente delicati.
L'unica cosa di "delicato" nella mia lista sono gli anfibi, i quali non li ho messi nel B.O.B. ma li ho stoccati in altro modo, temendo che il caldo crematorio estivo dell'auto, potesse danneggiarli (scollare la suola o sciogliere la tomaia dalla suola)

a-intanto gli ho puliti con lucido da scarpe e grasso di foca, per ingrassare le giunture e la tomaia
b-ho messo carta di giornale
c-li ho posti nella loro scatola di cartone, fasciati da altra carta
d-la scatola di cartone l'ho messa dentro ad una ghiacciaia in plastica / borsa termica dismessa (non occorre raffreddarla con ghiaccioli o prese elettriche).


Forse lo Scotch lo metterò alla rinfusa dentro la borsa termica (anche se non mi piace mettere cose alla rinfusa, perchè in caso d'estrazione veloce del B.O.B. dall'auto, il rischio è di dimenticare qualcosa d'importante, non essendo tutto reperibile con un gesto) ho verificato quest'estate lasciando l'auto sotto al sole, al mare, dentro la ghiacciaia dismessa nel bagagliao, non si sviluppano alte temperature ma solo i +25°C (c'ho lasciato un termometro dentro)

Non è niente di speciale :-) di certo ne saprete più di me, io mi sono erudito un po' su YouTube ed ho letto qualche bloggata, poi mi sono limitato a seguire i pochi consigli pratici suggeritemi dalla mia storica pentola M1 :-) che tengo sulla scrivani.

Dubbi e quesiti ancora da risolvere:

1-Non ho idea se dei calzini in NEOPRENE delle tute, possano essere una buona soluzione moderna per prevenire il piede da trincea. Non ho mai camminato con degli anfibi usando dei calzini da muta in NEOPRENE a contatto della pelle e sopra il neoprene una paio di calzini di cotone per evitare l'usura marginale per frizione del piede con la suola. Se qualcuno quest'inverno nella neve provasse ;-) se si sta al caldo o meno, sarebbe utile eventualmente mettere nel B.O.B. o nell'EEK un paio di calzettoni in NEOPRENE.

2-Devo provare la mia stufetta pirolitica in montagna usando della legna umida e dell'alcol etilico per vedere se la cosa funziona oppure se serve anche della diavolina. Vorrei evitare di portarmi appresso il pellet, quando legna e rametti si possono fare.

3-Lo scotch dentro alla borsa termica dismessa. E' una cosa che sperimenterò quest'estate.

4-devo ancora comprare un tubo amazzonico potabilizzatore, ma quello va nell'EEK non nel B.O.B. :-) magari con i saldi 2018 se i prezzi scenderanno un po'... :-P

Non mi pare ci sia altro...

p.s.
Declino ogni responsabiltà circa farmaci, bombolette spray od altre cose incendiabili che potreste collocare nel vostro bagagliaio, dentro una ghiacciaia dismessa. Vi consiglio prima di sperimentare (mettendo un termometro dentro la ghiacciaia dismessa) verificando in estate al solleone che temperatura raggiungete nell'interno della ghiacciaia non refrigerata.

Oggi ci sono anche le ghiacciaie refrigerate e le auto moderne hanno anche prese elettriche nel bagagliaio... io però eviterei questa soluzione, altrimenti non vi parte più la macchina a causa della batteria scarica. In ogni caso comunque una ghiacciaia elettrica in funzione nel bagagliaio con un proprio termostato per il raffreddamento alimentato dalla batteria dell'auto, è sempre un maledetto aggeggio elettrico che può andare in corto e bruciare... meglio evitare ;-) ogni rischio d'autocombustione per guasto elettrico.

Ho usato il sinonimo borsa termica e ghiacciaia termica, ma sono cose diverse: le borse termiche sono plasticose e morbide, IMHO meglio la ghiacciaia termica di plastica rigida, è più solida e sopratutto con maggior spessore ai lati che garantisce un'ottimo isolamento termico.

#58458

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

grazie mille, i vostri commenti sono tornati utili anche a me :)

#58656

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.101 secondi

Sponsors