Prepper.it fa uso di cookies classificati come "strettamente necessari" alla navigazione. Se continuate nella navigazione del sito acconsentite all'utilizzo degli stessi

 

Forum
× Bussole, coltelli, bandane, zaini, batterie...

AXEM 4.0

Di più

Ciao a tutti! leggevo l'articoletto sull' AXEM 4.0 e mi sorge un dubbio: ma se ci dovessero fermare le forze dell'ordine con l'oggettino in tasca, il fatto di avere una punta di freccia, una lama liscia ed una lama seghettata, non ci farebbe incorrere nel reato di porto di arma impropria?

#58685

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

Ciao Andrea, secondo me bisogna innanzi tutto fare una distinzione tra proprie e improprie, il testo unico parla chiaro, secondo me la punta di freccia, lama liscia e seghettata possono essere considerate molto genericamente per uso sportivo escurionistico, ovviamente intendo per noi. E' un arma impropria atta ad offendere (poi dipende anche da cosa stai facendo, ovviamente se ti sorprendono a rubare o commettere un reato in generale ovviamente la punta di freccia, lama liscia o seghettata può essere considerato come dici tu, dipende molto anche da giudice ma non voglio entrare in questi argomenti) .

Non sono considerati armi, per gli effetti dello stesso articolo, gli strumenti da punta e da taglio, che, pur potendo occasionalmente servire all'offesa, hanno una specifica e diversa destinazione, come gli strumenti da lavoro, e quelli destinati ad uso domestico, agricolo, scientifico, sportivo, industriale e simili.

Art. 80. - Sono fra gli strumenti da punta e da taglio atti ad offendere, che non possono portarsi senza giustificato motivo a norma dell'art. 42 della legge: i coltelli e le forbici con lama eccedente in lunghezza i quattro centimetri; le roncole, i ronchetti, i rasoi, i punteruoli, le lesine, le scuri, i potaioli, le falci, i falcetti, gli scalpelli, i compassi, i chiodi, e, in genere, gli strumenti da punta e da taglio indicati nel secondo comma dell'articolo 45 del presente regolamento. Non sono, tuttavia, da comprendersi fra detti strumenti:
a) i coltelli acuminati o con apice tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri di lunghezza, non superi i centimetri sei, purché il manico non ecceda in lunghezza centimetri otto e, in possesso, millimetri nove per una sola lama e millimetri tre in più per ogni lama affiancata;
b) i coltelli e le forbici non acuminati o con apice non tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri, non superi i dieci centimetri di lunghezza.

qualsiasi cosa sono disponibile.

#58686

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

www.earmi.it/diritto/faq/strumenti.html

sicuro già letto e straletto.

#58687

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più

LucaILMC ha scritto: Ciao Andrea, secondo me bisogna innanzi tutto fare una distinzione tra proprie e improprie, il testo unico parla chiaro, secondo me la punta di freccia, lama liscia e seghettata possono essere considerate molto genericamente per uso sportivo escurionistico, ovviamente intendo per noi. E' un arma impropria atta ad offendere (poi dipende anche da cosa stai facendo, ovviamente se ti sorprendono a rubare o commettere un reato in generale ovviamente la punta di freccia, lama liscia o seghettata può essere considerato come dici tu, dipende molto anche da giudice ma non voglio entrare in questi argomenti) .

Non sono considerati armi, per gli effetti dello stesso articolo, gli strumenti da punta e da taglio, che, pur potendo occasionalmente servire all'offesa, hanno una specifica e diversa destinazione, come gli strumenti da lavoro, e quelli destinati ad uso domestico, agricolo, scientifico, sportivo, industriale e simili.

Art. 80. - Sono fra gli strumenti da punta e da taglio atti ad offendere, che non possono portarsi senza giustificato motivo a norma dell'art. 42 della legge: i coltelli e le forbici con lama eccedente in lunghezza i quattro centimetri; le roncole, i ronchetti, i rasoi, i punteruoli, le lesine, le scuri, i potaioli, le falci, i falcetti, gli scalpelli, i compassi, i chiodi, e, in genere, gli strumenti da punta e da taglio indicati nel secondo comma dell'articolo 45 del presente regolamento. Non sono, tuttavia, da comprendersi fra detti strumenti:
a) i coltelli acuminati o con apice tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri di lunghezza, non superi i centimetri sei, purché il manico non ecceda in lunghezza centimetri otto e, in possesso, millimetri nove per una sola lama e millimetri tre in più per ogni lama affiancata;
b) i coltelli e le forbici non acuminati o con apice non tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri, non superi i dieci centimetri di lunghezza.

qualsiasi cosa sono disponibile.


Ciao! resta sempre il nodo del giustificato motivo: se li porto con me mentre vado a fare un'escursione sono accettabili, ma non sono accettabili se me li porto addosso come ecd mentre vado a fare un giro per vetrine in centro città, giusto?

"Art. 42. (art. 41 t.u. 1926)
Non possono essere portati, fuori della propria abitazione o delle appartenenze di essa, armi, mazze ferrate o bastoni ferrati, sfollagente, noccoliere.
Senza giustificato motivo, non possono portarsi, fuori della propria abitazione o delle appartenenze di essa, bastoni muniti di puntale acuminato, strumenti da punta o da taglio atti ad offendere."

#58688

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.102 secondi

Sponsors